Amanda

La terra tremò per alcuni istanti quando nacque Amanda, così nessuno si accorse del fatto che non emise un gemito, lasciandosi scivolare al mondo senza attirare grandi attenzioni. Per mamma, provata da 12 ore di travaglio, quella scossa fu un presagio di sventure e non si sbagliò  di molto.Amanda divenne una meravigliosa creatura, dotata di ogni bellezza, occhi grandi color cobalto e una pelle quasi traslucente dal pallore. Amanda non muoveva un muscolo nè era in grado di parlare, su questo i medici furono lapidari :”resterà un vegetale fino alla fine” .

Quando dovesse arrivare questa fine non era però chiaro e allora la vita come al solito si organizzò. Mamma lasciò il lavoro di maestra per starle accanto, passava ore a spazzolarle i capelli che voleva portasse lunghissimi, per lasciarli aperti come corolle sulle federe di lino. 

Mio fratello ed io passavamo a baciare Amanda ogni mattina prima di andare a scuola e ogni pomeriggio al nostro rientro. Fu a lei che raccontai il mio turbamento quella volta in cui Michele fermò il mio braccio  dietro il cortile della scuola e mi baciò in bocca, a lei leggeva il giornale papà tutte le sere, avendo cura di scegliere le poche notizie liete e per lei la mamma cuciva abiti da sera che mai avrebbe indossato.

Così, come voleva il suo nome, crebbe molto amata, come un’orchidea in un vaso di cristallo. 

Quando sentii il letto tremare questa notte già lo sapevo. La luna illuminava le lenzuola candide nella sua stanza, era sparita come un sogno all’alba e con lei gli abiti da ballo, 18 in tutto, uno per ogni anno che aveva trascorso su questa terra.

 

Autore: Tataschet

Sbarcata recentemente su Marte, dopo quasi 45 anni trascorsi sul pianeta Terra, sempre in cerca di una vista migliore. Lavoro, guido la macchina per i miei figli e brucio la cena per mio marito tutte le sere. Planet Earth is blue and there' s nothing I can do ...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...